PASSIONE FUMETTI: Bonelli Story, gli 80 anni della Sergio Bonelli Editore in mostra a Milano

Bonelli Story
80 anni di fumetti in Italia, da quando – il 18 gennaio del 1941, data di copertina del numero 331 de “L’Audace” – Gianluigi Bonelli diede vita a quella che oggi conosciamo come la Sergio Bonelli Editore. Un traguardo importante per la “Fabbrica dei sogni”, che in tutti questi anni non ha mai smesso di dare vita a personaggi e avventure per le edicole e le librerie di tutta Italia, e non solo.
A trasformare la piccola Redazione Audace nell’attuale Sergio Bonelli Editore è stato il successo di personaggi come Tex, Zagor, Mister No, Dylan Dog e tanti altri. Una storia che ora è possibile visitare nella grande mostra BONELLI STORY – 80 ANNI A FUMETTI alla Fabbrica del Vapore di Milano, in via Procaccini 4, a poche decine di metri dalla fermata Monumentale della Metro. Aperta al pubblico l’8 ottobre 2021, sarà visitabile fino al 30 gennaio 2022. L’esposizione è stata curata dalla redazione della casa editrice, insieme all’esperto e storico del fumetto italiano Gianni Bono e al Comicon di Napoli, in coproduzione col Comune di Milano. Da evidenziare che si tratta di una delle iniziative vincitrici di “Promozione Fumetto 2021”, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.

80 anni di fumetti Bonelli

le medaglie celebrative Bonelli
Gli 80 anni della Sergio Bonelli Editore (se pure negli anni la casa editrice ha avuto diverse denominazioni: Edizioni Audace, Edizioni Araldo, Editoriale Cepim, Daim Press e altre), sono stati celebrati dalla casa editrice con un logo che da inizio anno compare sulle copertine di tutti gli albi usciti in edicola, oltre che da una serie di monete celebrative dei più importanti personaggi, allegate agli albi nei mesi di aprile e maggio 2021. Un’altra significativa iniziativa editoriale è stata la pubblicazione dei due volumi Tutto Bonelli: 1941 – 1979 Gli anni d’oro e 1980 – 2020 L’era moderna, entrambi curati da Mauro Giordani e Gisello Puddu, in cui sono presenti tutte le pubblicazioni della casa editrice di questi 80 anni.
Tutto Bonelli
Pubblicazioni che ora vengono rappresentate nella mostra alla Fabbrica del Vapore, la più ricca e rilevante iniziativa espositiva mai dedicata alla casa editrice, che quest’anno celebra anche i 60 anni di Zagor (creato nel 1961 da Sergio Bonelli e Gallieno Ferri), i 35 anni di Dylan Dog (creato nel 1986 da Tiziano Sclavi) e i 30 anni di Nathan Never (creato nel 1991 da Antonio Serra, Michele Medda e Bepi Vigna). Ma il più importante successo della casa editrice rimane Tex Willer, creato nel 1948 da Gianluigi Bonelli e Aurelio Galleppini, che quest’anno compie ben 73 anni di pubblicazione ininterrotta e il cui settantennale fu celebrato da una grandiosa mostra al Museo della Permanente di Milano: Tex – 70 anni di un mito (di cui potete leggere il mio articolo qui).

Gli eroi Bonelli alla Fabbrica del Vapore

sala Tex 1 Bonelli Story
Ed è proprio Tex ad accogliere i visitatori nella prima grande sala della mostra alla Fabbrica del Vapore di Milano: una sala dedicata a lui e al genere western, quello che dominava il fumetto negli anni ’40 e ‘50. Sul lato sinistro: dei grandi pannelli in cui vengono rappresentati e descritti i principali personaggi western della Sergio Bonelli Editore: Tex, Hondo, La Storia del West di Gino D’Antonio, fino a Magico Vento, Saguaro e Deadwood Dick. Sul lato destro una carrellata di tavole originali – recuperate anche grazie alla collaborazione di collezionisti privati – in cui è possibile ammirare l’opera dei grandi disegnatori che hanno lavorato sulle pubblicazioni della casa editrice.
sala Tex 2
Al centro della sala alcune teche contenenti albi originali, pagine di sceneggiatura, pubblicazioni rarissime e gadget storici, ma anche l’anteprima dell’imminente ristampa anastatica delle storiche strisce di TEX. Tra le curiosità – grazie alla memoria storica e al lavoro di ricerca di Gianni Bono – alcune pubblicazioni di Red Killer, personaggio su cui Gianluigi Bonelli aveva fatto le prove per quello che sarebbe poi diventato Tex Willer.
Inoltre è possibile farsi una fotografia in compagnia di Tex, immortalandosi su una delle storiche copertine di Galep. Ma non basta, perché potrete vedere e ascoltare gli autori della casa editrice da una postazione video e scoprire tutti i numeri di Tex: quante volte è stato ferito, quanti duelli ha fatto, ecc…, su un enorme padiglione aggiornato all’estate 2021.
Nathan e Legs
E dopo il mito del West, l’Avventura, i cui personaggi più popolari sono stati creati proprio da Sergio Bonelli con lo pseudonimo di Guido Nolitta: Zagor e Mister No. Anche questa grande sala ospita i tabelloni con i personaggi della casa editrice, tantissime tavole originali, albi rari e gadget, oltre ai “numeri” di Zagor e ad una postazione con una storica copertina su cui farsi fotografare in compagnia di Zagor. E, ovviamente, non manca la mitica Scure.
La stessa impostazione espositiva viene ripetuta per gli altri macro-generi, ospitati al piano superiore: il giallo, con Julia, Nick Raider, Napoleone; l’horror e il mistero, con Dylan Dog, Martin Mystère, Dampyr e Morgan Lost; il fantasy con Dragonero, Zona X e Brendon; la fantascienza con Nathan Never, Legs, Brad Barron e Orfani.

Una casa editrice che guarda al futuro

Zagor e Flash
Bonelli Story non è però solo un modo per festeggiare un glorioso passato, ma anche per gettare uno sguardo sul futuro della casa editrice. La Sergio Bonelli Editore infatti, oltre a continuare a dare vita a molteplici pubblicazioni a fumetti da edicola e libreria, ha deciso di trasportare le sue storie e di far vivere i suoi personaggi anche sul grande e piccolo schermo, aprendo la divisione Bonelli Entertainment, attualmente impegnata in importanti produzioni su scala internazionale. Una sezione della mostra è così dedicata al futuro: numerose tavole di storie in lavorazione – tra cui gli attesi Team-up con gli eroi della DC Comics: Dylan Dog & Batman, Zagor & Flash, Nathan Never & Justice League – ma anche un focus sulla produzione cinematografica di Dampyr, film che segna il debutto di quello che è già stato battezzato Bonelli Cinematic Universe.

Comicon per Bonelli Story – 80 anni a fumetti

ingresso
Nella realizzazione e nell’allestimento della mostra, un ruolo fondamentale lo ha svolto il Comicon, un gruppo di appassionati (nel tempo strutturatosi in cooperativa) che dal 1998 organizza il festival del fumetto di Napoli, evento che nelle ultime edizioni ha raggiunto i 160.000 visitatori, secondo in Italia e uno dei principali festival culturali in Europa. Il Comicon si è distinto negli anni soprattutto per il valore dei contenuti, la capacità di coinvolgere autori di primo piano a livello internazionale, nonché la produzione di volumi e cataloghi di qualità. Anche in questi due anni – dopo l’ultima edizione fisica del 2019 – non sono stati fermi, ma hanno continuato a realizzare eventi e grandi mostre, tra cui Bonelli Story – 80 anni a fumetti che, dalla Fabbrica del Vapore di Milano si sposterà a Napoli in occasione della prossima edizione del Comicon, che si svolgerà dal 22 al 25 aprile 2022.

Sergio Bonelli ricordato dal figlio Davide

Sergio Bonelli
80 anni a fumetti, tre generazioni Bonelli, una casa editrice che è passata da piccola redazione ad essere la più importante realtà italiana (e non solo) nella realizzazione di fumetti da edicola. Se molto si deve a Gianluigi Bonelli, che presto lasciò il ruolo di editore alla moglie Tea Bertasi, dedicandosi sempre più a Tex, la crescita e la trasformazione della casa editrice in quella che è ora si deve a Sergio Bonelli, che oltre ad essere un bravissimo sceneggiatore, ha portato avanti la casa editrice con una passione più unica che rara. Passione che ho avuto modo di percepire tutte le volte che mi è capitato di parlare con lui, sempre disponibile a confrontarsi con i lettori.
Davide Bonelli
Bonelli Story cade proprio a 10 anni da quando ci ha lasciati, il 26 settembre 2011, e lo voglio ricordare con le parole del figlio Davide: “Ricordo ancora nitidamente i giorni lontani in cui, bambino o adolescente, vedevo mio padre scrivere di getto, come se fosse la cosa più facile del mondo, centinaia di pagine dei suoi amatissimi Zagor e Mister No (con qualche divagazione nel mondo di Tex), oppure leggere, rileggere o correggere per l’ennesima volta, con pignoleria, sia le pagine di un albo pronto per essere consegnato al tipografo sia quelle di un albo da ristampare: era molto attento alle virgole, alle ripetizioni, ai refusi, alla posizione dei balloons all’interno di ogni vignetta. E intanto se ne stava tranquillamente seduto accanto a me, a guardare una partita di calcio in televisione”.
Dragonero, Dylan e Julia a Bonelli Story
BONELLI STORY. 80 ANNI A FUMETTI
dall’8 ottobre 2021 al 30 gennaio 2022
Milano, Fabbrica del Vapore, Spazio Messina
Via Giulio Cesare Procaccini, 4
20154 – Milano
nei seguenti orari:
martedì – mercoledì: 9.30 – 19.30
giovedì: 9.30 – 21.30
venerdì – domenica: 9.30 – 19.30
lunedì chiuso
io e Dragonero
immagino ©Sergio Bonelli Editore e autori


Scarica come PDF


Pubblicità
×