Biella e dintorni. Terra della Lana è ufficialmente Comunità Europea dello Sport 2023

Stamane la lettera di congratulazioni giunta in Municipio direttamente da Bruxelles

 ”Terra della Lana” è ufficialmente Comunità Europea dello Sport 2023. Dopo la visita della commissione Aces Europe avvenuta nell’ultimo fine settimana di settembre, nella mattinata odierna i 29 Comuni inseriti nel progetto, con il capoluogo Biella capofila, hanno ricevuto una lettera di comunicazione ufficiale in arrivo direttamente da Bruxelles. Il documento, a firma del presidente di Aces Europe Gian Francesco Lupattelli, dichiara che “Terra della Lana è Comunità Europea dello Sport 2023”. Il presidente Lupattelli nella sua missiva si congratula con il territorio per il riconoscimento sottolineando come la realtà laniera sia un esempio di sport, come strumento di benessere, integrazione, educazione in sintonia con gli obiettivi che si pone Aces Europe. Esultano i comuni e primi cittadini che hanno sposato e fortemente creduto nel progetto. Dopo il semaforo verde e l’ottenimento del titolo, ora “Terra della Lana” si prepara a nuove e stimolanti sfide: per il Comitato organizzatore presieduto da Edoardo Maiolatesi sarà ora tempo di lavorare per programmare un ricco calendario di eventi in vista del 2023. Durante gli scorsi giorni, nell’ambito della riunione per la candidatura della Regione Piemonte a Regione Europea della Sport 2022, era stata presentata al Governatore della Regione Piemonte Alberto Cirio e all’Assessore allo Sport Fabrizio Ricca la candidatura a Comunità Europea dello Sport 2023 di “Terra della Lana”. Alla presenza del Presidente ACES Europe Gian Francesco Lupattelli, del Responsabile ACES Italia Nord Ovest Enrico Cimaschi, del Vice-delegato per il Piemonte e Delegato per la Valle d’Aosta Roberto Carta Fornon e il Responsabile MSP Italia per il Piemonte Gianfranco Conti.

 Soddisfatti del riconoscimento il sindaco Claudio Corradino e l’assessore allo Sport Giacomo Moscarola: “La lettera ricevuta stamane ci riempie d’orgoglio ed è il risultato di mesi di lavoro che ha portato alla realizzazione di un dossier che racchiude tanti significati: non solo la volontà di credere nello sport per promozione turistica, per il benessere dei cittadini e per l’inclusione, ma anche per dare esempio che il territorio può e deve avviare azioni comuni e di gioco di squadra. Siamo Comunità Europea dello Sport e vogliamo condividere questo evento storico con tutti i sindaci che ci hanno affiancato, le associazioni sportive e i loro cittadini. Al comitato organizzatore va il nostro personale grazie, per l’ottimo lavoro di coordinamento svolto. Questo non è un traguardo, ma un punto di partenza”.

Da oggi i seguenti comuni sono ufficialmente Comunità Europea dello Sport 2023: Biella, Andorno Micca, Benna, Candelo, Castelletto Cervo, Cavaglià, Cerrione, Cossato, Graglia, Lessona, Magnano, Massazza, Masserano, Mongrando, Muzzano, Pettinengo, Pollone, Ponderano, Pray, Ronco Biellese, Roppolo, Sandigliano, Sordevolo, Tavigliano, Valdengo, Valdilana, Verrone, Vigliano Biellese, Viverone.

Pubblicità
×